24.1 C
Bologna
giovedì, Maggio 30, 2024

Buy now

Bologna.Agosto in città

Tante le iniziative di Bologna Estate nell’area metropolitana. Il 14 sera la Filuzzi in piazza Maggiore verso il Ferragosto. A Teatri di Vita 5 serate di stand-up comedy e, dal 16 al 20, i film di Almodóvar. Le mostre e i musei aperti

Sono tante le opportunità culturali e di svago per chi trascorre il mese di agosto in città o in area metropolitana.
Segnaliamo alcune iniziative tra i numerosi appuntamenti del cartellone di Bologna Estate 2023le mostre e i musei aperti.

Ferragosto in città

Lunedì 14 agosto alle 21, Bologna Estate accende Piazza Maggiore con una grande festa popolare nel segno della tradizione bolognese: La Filuzzi in piazza, una serata speciale di musica e ballo per salutare il Ferragosto, organizzata in collaborazione con la Cineteca di Bologna a chiusura dell’edizione 2023 di Sotto le stelle del cinema. Con la direzione artistica di Mauro Malaguti, che sarà anche il conduttore della serata, tante fisarmoniche si alterneranno sul palco con le musiche proposte dall’orchestra di Massimo Budriesi, Nicolò Quercia, Barbara Lucchi e Massimo Venturi.

Un appuntamento estivo che porta allegria in città in questo periodo di ferie agostane ma anche un’occasione per approfondire la tradizione bolognese del 14 agosto in piazza e l’importanza della musica popolare bolognese, dedicando un tributo particolare ai grandi musicisti come Nildo Marcheselli, considerato l’inventore della Filuzzi di cui lo scorso anno sono stati ricordati i 110 dalla nascita, Ruggero Passarini suo primo grande discepolo e Dino Lucchi che ha fatto parte di questo mondo con grande successo.
Per gli appassionati della Filuzzi alla bolognese sarà un’occasione speciale per volteggiare a ritmo di valzer e mazurke sul Crescentone di Piazza Maggiore.
I maggiori successi della tradizione musicale popolare bolognese saranno eseguiti dal vivo da interpreti affermati e nuove promesse, come il giovane Nicolò Quercia, per un genere musicale che non ha età e continua a coinvolgere generazioni di ballerini.
Sul grande schermo del cinema in piazza, scorreranno alcune immagini d’archivio che attestano il radicamento di questa tradizione nella cultura bolognese, commentate da Carlo Pelagalli, cultore e appassionato del ballo popolare bolognese ‘alla Filuzzi’ cui ha dedicato diverse ricerche storiche.

“La Filuzzi riveste un ruolo di primo piano nella valorizzazione delle tradizioni popolari bolognesi, tra gli impegni della nostra Amministrazione e della politica culturale – dichiara Elena Di Gioia delegata alla Cultura di Bologna e Città metropolitana -. Un genere ricco di storia, tra musica e danze, che ha connotato fortemente la nostra città, anche nei suoi rituali di festa popolare. Omaggiarla in Piazza Maggiore in occasione del Ferragosto, nell’ambito del cartellone Bologna Estate, significa voler contribuire a diffondere maggiormente questo grande patrimonio culturale, nel passaggio tra generazioni, in una grande e unica festa di Piazza che trasforma il Crescentone in balera danzante e aperta a tutti e tutte”.

Martedì 15 dalle 17 torna Ferragosto alle Serre: refrigerio, relax e buona vibe vinilica alle Serre dei Giardini Margherita.

Alle 21, al Museo della Musica, nell’ambito della rassegna (s)Nodi festival di musiche inconsuete il Flaira Ferro trio, con Flaira Ferro, voce; Lucas Dan, fisarmonica; Philipp Bernhart, percussioni. Cantante, cantautrice e ballerina di Recife, si è avvicinata all’arte attraverso la danza all’età di sei anni e ha trascorso la sua infanzia circondata da impulsi artistici legati alla cultura popolare del Pernambuco. È stata allieva del leggendario maestro Nascimento do Passo, si è esibita in festival in Brasile e all’estero e in spettacoli con la Scuola Municipale di Frevo di Recife, ha fatto parte della Cia de Dança Antonio Nóbrega (San Paolo). Il suo spettacolo, insieme al polistrumentista Lucas Dan e al percussionista Philipp Bernhart, mescola elementi organici e tradizionali con rock moderno, funk e pop, in un linguaggio ibrido, tropicale e interattivo. L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti con acquisto biglietti in prevendita al bookshop del Museo.

Molti musei sono aperti il giorno di  Ferragosto: il MAMbo, dalle 10 alle 19; le Collezioni comunali d’Arte dalle 10 alle 18.30; Museo civico Archeologico, Museo civico Medievale e Museo della Musica, dalle 10 alle 19; Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini alle 10-18.30.

Dal 16 al 24 agosto

Dal 16 al 27 a Teatri di Vita 18a edizione del festival internazionale Cuore di…, dedicato quest’anno alla Spagna. Dal 16 al 20 anteprima con la proiezione di cinque film degli esordi, dal 1983 al 1991, di Pedro Almodóvar appena restaurati: L’indiscreto fascino del peccato, Che ho fatto io per meritare questo?, La legge del desiderio, Donne sull’orlo di una crisi di nervi e Tacchi a spillo.

Giovedì 17 alle 20.30 nel Cortile d’Onore di Palazzo d’Accursio presegue la rassegna Burattini a Bologna con Lo spettro vendicatore, commedia noir con Fagiolino e Sganapino beccamorti a Parigi. Alle 21, nel Chiostro della Cisterna a Monghidoro, omaggio a Fabrizio De Andrè con la celebre tribute band Khorakhanè. In piazza Lucio Dalla alle 21 nuovo appuntamento di DiMondi Festival con il gruppo greco Deli Teli. Alle 21.15 a Crevalcore, nel parco di Villa Ronchi, per la rassegna SereSerene, Akroasis in concerto.

All’Arena Puccini, venerdì 18 alle 21.30 proiezione de Il sol dell’avvenire, (Italia/2023) di Nanni Moretti (95′).

Sabato 19 alle 21 a VidiciaticoGaia Atmen. Madama Scintilla, spettacolo di danza e giocoleria con il fuoco e manipolazione delle fiamme nell’ambito di Appennini in Circo. Alle 21 in piazza Lucio Dalla concerto di Bandakadabra per DiMondi Festival.

All’Arena Puccini, domenica 20 proiezione di Jeanne du Barry, la favorita del re (Francia-Belgio-Regno Unito/2023) di Maïwenn (113′) e lunedì 21 The Whale (USA/2022) di Darren Aronofsky (117′). Inizio spettacoli alle 21.30.

Martedì 22 alle 21, nell’ambito di (s)Nodi festival di musiche inconsuete al Museo internazionale e biblioteca della Musica, concerto di Perija, dark folk band dalla Macedonia. Alle 21 il Chiostro del Palazzo Vescovile di Imola ospita Around Chopin, con Ludmil Angelov al pianoforte, nell’ambito della 23esima edizione di Emilia Romagna Festival (ERF).

Mercoledì 23 alle 19 nel cortile e Teatro del Baraccano, primo appuntamento della rassegna Atti Sonori estate 2023, in collaborazione con Entroterre Festival, con lo spettacolo Musica, incontro con l’umano. Carta bianca a Giuseppe Guarrera. Si prosegue giovedì 24 con Lingua Madre, omaggio in musica e parole al poeta lucano Rocco Scotellaro nel centenario della nascita. Uno spettacolo sospeso tra piani espressivi contigui, basato su un racconto nuovo scritto da Stefano Valanzuolo, impreziosito dalla presenza in scena dell’attrice Nicole Millo e soprattutto dalle musiche composte per la circostanza da Enzo Izzi e Angela Freno, in cui l’elettronica e la tradizione si incontrano.

A questo link i dettagli delle iniziative

Rassegne e mostre nei musei

Per tutto agosto sono tanti gli appuntamenti delle rassegne (s)Nodi festival di musiche inconsuete e Certosa di Bologna, calendario estivo.

Fino al 10 settembre, al MamBO, la mostra Yvonne Rainer: Words, Dances, Films esplora le relazioni tra la produzione coreografica, filmica e teorica di Yvonne Rainer (San Francisco, 1934) tramite una ricostruzione storica della sua transizione dalla danza al cinema.
La mostra, a cura di Caterina Molteni, presenta nella Sala delle Ciminiere del museo film realizzati dall’autrice tra il 1972 e il 1996, recentemente restaurati dal MoMA – Modern Art Museum di New York. Parallelamente, approfondisce le sperimentazioni video che precedono i lungometraggi e la scrittura teorica e poetica dell’autrice. Un’area d’archivio ricostruisce cronologicamente la rivoluzione di Rainer nel mondo della danza newyorkese con fotografie, taccuini, manifesti e documenti provenienti dal Getty Research Institute di Los Angeles.

Il Museo della musica di Bologna presenta – per la prima volta in Italia – il lavoro di Mark Allan, decano della fotografia musicale e fotografo ufficiale del Barbican Centre di Londra, uno degli spazi internazionali più importanti per la musica, la danza e il teatro, per il quale ha ritratto, in 30 anni di carriera, tutti i grandi protagonisti della musica classica e sinfonica internazionale. It’s (NOT) Only Rock’n’Roll presenta le foto di Mark Allan a cura di Pierfrancesco Pacoda: 48 degli scatti più iconici realizzati da Allan tra gli anni Ottanta e Duemila, che svelano la sua grande passione per la musica rock e ritratti insoliti di David Bowie, Grace Jones, Freddie Mercury e molti altri.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici su:

22,366FansLike
3,913FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia Galileus è una realtà che un’esperienza ultra ventennale nel comparto immobiliare e aziendale,  con conoscenza approfondita non solo nella mediazione, ma anche nei settori sottostanti quali : progettazione architettonica, costruzione, direzione lavori, interior design, gestione immobili, finanza, legale, catastale, comunicazione, marketing e sistemi di negoziazione,  sia in ambito Nazionale che Estero.

notizie da tutti i territori della regione Lombardia

Funshopping.it acquista on line abbigliamento moda borse orologi smartwatch profumi occhiali notebook e migliaia di prodotti scontati e in offerta speciale

B&B Amalfi Coast Salerno al centro di Salerno

Cartolibreria Pegasus a Salerno CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven

Sapori Condivisi, il blog dell'enogastronomia italiana

acquistare mi piace facebook e follower instagram

Ultimi Articoli