18.4 C
Bologna
lunedì, Giugno 17, 2024

Buy now

Bologna 30 – La mobilità moderna

Quali sono i vantaggi che si possono trarre semplicemente abbassando il limite di velocità su alcune zone della città? Per comprendere bene il funzionamento della zona 30, è importante sfatare alcuni miti ed approfondire alcuni fattori a riguardo.

Una città più sicura, con meno inquinamento, meno rumore, più spostamenti sostenibili e una maggiore qualità di vita per tutti i suoi abitanti: anche se raggiungere questi obiettivi per una metropoli sembra un’impresa complicata, in realtà si può fare, come dimostrano tante città in Europa, di diverse dimensioni e culture. La “Città 30”, intesa come riduzione a 30 km/h della velocità massima in ambito urbano eccetto gli assi di scorrimento a 50 km/h, ha dimostrato di portare vantaggi a tutti i cittadini. Questo provvedimento rappresenta l’evoluzione delle “Zone 30″, che già conosciamo da fine anni ’90 anche a Bologna”.

Il comune di Bologna dispone già di un dataset ben elaborato riguardo lo stato attuale delle Zone 30 nella città. Il dataset prende in considerazione le zone già attuate, quelle finanziate e quelle pianificate. Grazie a questo dataset è possibile monitorare costantemente lo stato attuale del progresso dei lavori.

I miglioramenti apportati dalla riduzione di velocità non sono semplici speculazioni o teorie, ma fatti, chiaramente sostenuti dalla scienza e già messe in atto in varie città europee.

Introdotta già in varie città europee come Bruxelles, Graz, Grenoble ed Helsinki, la cosiddetta “città 30” sembra essere ormai il modello del futuro.

Quali sono, però, i vantaggi che si possono trarre semplicemente abbassando il  limite di velocità sulla maggior parte delle strade della città, fatta eccezione per gli assi di scorrimento? Non si rischierebbero, ad esempio, maggiori intralci e disagi inerenti al rallentamento nelle strade interessate?

Per comprendere bene il funzionamento della città 30, è importante sfatare alcuni miti ed approfondire alcuni fattori a riguardo.

Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sito dedicato al link www.bolognacitta30.it.

Più sicurezza sulle strade

Il motivo senz’altro più importante per il quale è fondamentale introdurre il limite di velocità in alcune zone di Bologna è aumentare la sicurezza sulle strade. Uno dei fattori più cruciali che determina la natura di un incidente ovviamente è la velocità con la quale viaggia una macchina.

La velocità, infatti, è un fattore determinante dell’incidentalità sulle strade urbane.

Poiché la velocità ed il rischio di incidente sono strettamente correlati, viaggiando a 30 km/h, si possono già notare i primi cambiamenti: basta pensare che in caso di frenata di emergenza, una macchina che viaggia a 30 km/h si ferma in 13,3 metri. Una macchina che viaggia a 50 km/h, invece, impiegherà il doppio.

Grafica zona 30
Spazio di reazione e di frenata in base alla velocità del conducente

Anche un eventuale impatto con un pedone viene drasticamente ridotto a 30 km/h: un pedone investito a questa velocità subisce un impatto equivalente ad una caduta dal primo piano, mentre un impatto a 50 km/h equivale ad una caduta dal terzo piano.

Dei recenti studi, infatti, dimostrano come un impatto a 50 km/h ha sei volte più probabilità di risultare in un incidente mortale, rispetto ad un veicolo che viaggia a 30 km/h.Grafica zona 30 - 2

Probabilità di morte in base alla velocità di collisione

I risultati nelle città in cui è stato attuato il limite di velocità parlano chiaro: le città sopra elencate hanno tutte registrato un netto calo di incidenti mortali negli ultimi anni. A Graz si è addirittura arrivati ad una diminuzione del 90% di bambini vittime di incidenti davanti alle scuole.

Meno inquinamento

Viene nettamente ridotto anche l’inquinamento nelle città, non solo l’inquinamento dell’aria, ma anche quello acustico. In una zona con il limite di velocità di 30 km/h, si può registrare indicativamente un calo di rumorosità tra i 2dB e i 4dB.

Per quanto riguarda le emissioni CO2 e polveri sottili, invece, si parla anche qui di un netto calo, addirittura dimezzato rispetto a zone con limiti di velocità più alti.

Zona 30 significa più traffico?

Un mito da sfatare, invece, è che la qualità della viabilità e il tempo che si impiega per determinati spostamenti in città siano strettamente correlati alla velocità con la quale si percorre il tragitto. Vari studi, invece, dimostrano l’esatto contrario, poiché una velocità stabile a 30 km/h crea meno frenate ed accelerazioni brusche, che contribuiscono a loro volta a più blocchi ed incidenti. I fattori che invece influiscono chiaramente sullo scorrimento e sulla qualità della viabilità sono, ad esempio, il numero e la gestione degli incroci, il coordinamento dei programmi semaforici o la frequenza dei passaggi pedonali e delle fermate delle linee di trasporto pubblico.

Il Comune di Bologna ha a disposizione dei dataset riguardanti la rilevazione del flusso dei veicoli tramite spire per il monitoraggio e la gestione del traffico. Questi dati sono utilizzati per lo studio della viabilità della città, al fine di fornire servizi alternativi sempre aggiornati per alleviare il traffico intenso, come ad esempio il bike sharing o un maggior numero di mezzi pubblici disponibili nei luoghi più critici e congestionati.

Più mobilità attiva

Una delle conseguenze più positive dell’implementazione della Città 30 di Bologna è stata l’incoraggiamento della mobilità attiva, come camminare e utilizzare la bicicletta. Riducendo la velocità del traffico veicolare, la Città crea un ambiente più sicuro e accogliente per i pedoni e i ciclisti. I cittadini sono incoraggiati a muoversi in modo sostenibile, riducendo così l’impatto ambientale e migliorando la propria salute attraverso l’esercizio fisico regolare. La promozione della mobilità attiva contribuisce anche a ridurre la congestione del traffico e il numero di veicoli in circolazione, migliorando così la qualità dell’aria e la vivibilità complessiva della città.

Più spazio per tutti

Un aspetto fondamentale della Città 30 è l’accessibilità e la fruibilità degli spazi pubblici per tutte le persone, comprese quelle con mobilità ridotta. Bambini, anziani, persone con disabilità visiva o motoria e genitori con passeggini devono poter utilizzare le strade e le piazze in modo sicuro e agevole. Questa inclusione si traduce in una città più equa e democratica, dove tutti possono godere degli spazi pubblici.

La riduzione della velocità dei veicoli è un elemento chiave per promuovere un uso condiviso e sicuro delle strade da parte di tutti gli utenti. Attraverso una riduzione graduale della velocità, si crea un ambiente più sicuro e rilassato, che incoraggia l’utilizzo di mezzi di trasporto non motorizzati come la bicicletta e la camminata.

Più economia locale

La Città 30, con la sua attenzione verso la moderazione della velocità e l’ottimizzazione dello spazio pubblico, offre vantaggi significativi alle attività commerciali locali e di prossimità. Questa politica urbana crea un ambiente più vivace e attrattivo, in cui le persone si sentono più sicure e a loro agio durante gli spostamenti a piedi.

Attraverso l’implementazione di marciapiedi più ampi, aree verdi e sedute, le strade diventano più sicure, tranquille e piacevoli. Questo invita gli abitanti della città a passeggiare, a incontrarsi e a trascorrere più tempo all’aperto, avvicinandoli ai negozi e alle attività locali del proprio quartiere. Inoltre, i visitatori e i cittadini che si spostano in bicicletta o in scooter sono più inclini a fermarsi per fare acquisti, gustare un pasto o visitare attrazioni turistiche lungo il percorso.

Un maggior afflusso di pedoni rappresenta un’opportunità preziosa per le attività commerciali, poiché aumenta le possibilità di vendita. I negozi di quartiere, i bar, i ristoranti e altre attività locali possono beneficiare di un incremento di clienti e di una maggiore vitalità economica. Questo impulso economico si diffonde in tutta la città, portando benefici non solo al centro, ma anche ai quartieri periferici.

Visualizzazioni e widget grazie al portale Bologna Città 30

Il portale Bologna Città 30 dispone di una utilissima ed interessante gamma di visualizzazioni e widget interattivi che permettono ai visitatori di esplorare i vantaggi della Città 30 in modo intuitivo e coinvolgente. Questi widget forniscono informazioni dettagliate e statistiche sulle diverse tematiche correlate alla Città 30, come la mobilità attiva, l’impatto ambientale e la sicurezza stradale. Gli utenti possono selezionare i dati e le visualizzazioni che desiderano esplorare, ottenendo così una panoramica completa degli effetti positivi che la Città 30 ha sulla città. Inoltre è presente anche un widget interattivo che mostra all’utente quali strade diventeranno a 30 e quali rimarranno a 50.

Conclusioni

Introdurre il limite di velocità a 30 km/h nei centri urbani è un passo importante per garantire la sicurezza sulle strade, e non solo. Come abbiamo visto, la riduzione del limite di velocità ha anche effetti positivi sulla riduzione dell’inquinamento acustico e dell’aria ed aiuta addirittura a rendere il traffico più fluido.

Questo esempio del limite di velocità è un’ottima dimostrazione di come l’analisi dei dati e l’utilizzo di dataset possano essere utilizzati a favore dei cittadini e della pubblica amministrazione. Infatti, la raccolta e l’analisi di dati sulle abitudini dei conducenti e sui tassi di incidenti possono aiutare a prendere decisioni più informate e a implementare nuove leggi ed iniziative per migliorare la vita delle persone.

Questo, ovviamente, vale per molti altri tematismi e settori, per i quali vengono elaborati costantemente dataset, per ampliare il catalogo dati a disposizione ed offrire servizi sempre migliori ai cittadini e alle cittadine di Bologna.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Seguici su:

22,366FansLike
3,913FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -MarketIervolino.it il negozio online di intimo donna e uomo, biancheria per la casa, prodotti per l'infanzia Galileus è una realtà che un’esperienza ultra ventennale nel comparto immobiliare e aziendale,  con conoscenza approfondita non solo nella mediazione, ma anche nei settori sottostanti quali : progettazione architettonica, costruzione, direzione lavori, interior design, gestione immobili, finanza, legale, catastale, comunicazione, marketing e sistemi di negoziazione,  sia in ambito Nazionale che Estero.

notizie da tutti i territori della regione Lombardia

Funshopping.it acquista on line abbigliamento moda borse orologi smartwatch profumi occhiali notebook e migliaia di prodotti scontati e in offerta speciale

B&B Amalfi Coast Salerno al centro di Salerno

Cartolibreria Pegasus a Salerno CartolibreriaShop.it acquista online tutti i prodotti per la scuola e per l'ufficio. Zaini, astucci, colori, penne, quaderni, raccoglitori, evidenziatori, Stabilo, Legami Milano, Eastpack, Invicta, Pool Over, Panini, Seven

Sapori Condivisi, il blog dell'enogastronomia italiana

acquistare mi piace facebook e follower instagram

Ultimi Articoli